Le Spiazzette

L’ Az. Agricola le Spiazzette si racconta: “Le Spiazzette sono un luogo dove il tempo si è fermato”

Come nasce l’Azienda Agricola Le Spiazzette?

L’Azienda Agricola Le Spiazzette nasce 150 anni fa dai nostri nonni, Ezio, prima di lui Nannì e prima ancora Vito. Ognuno di loro, con dedizione e passione, ha portato avanti questa azienda e noi ora, con le stesse emozioni e con forza di volontà, stiamo lavorando per non lasciare che la tradizione della vostra famiglia finisca.

La produzione delle confetture però è nata soltanto sette o otto anni fa quando, “come per gioco”, iniziai la coltivazione dell’ormai scomparsa Mela rosa.

lespiazzette_mela_rosa
Varietà di Mela Rosa dei Monti Sibillini all’Az. Agricola Le Spiazzette

Da dove deriva questo nome?

Il nome “Le Spiazzette” deriva dalla leggenda che narra la discesa delle fate Sibille per ballare con i giovani del posto. Ballavano nei campi e con le loro danze formavano “gli spiazzi”.

In cosa consiste la vostra attività?

Il nostro lavoro non è solo tra i campi ma anche in laboratorio dove lavoriamo confetture di vari gusti e di qualità. Noi trasformiamo e conserviamo con metodi tradizionali così da poter garantire: qualità, gusto e rispetto ambientale. Le Spiazzette sono un luogo dove il tempo si è fermato. Qui si ritrovano i gusti e i sapori della tradizione, i frutti della terra che sarebbero stati dimenticati.

aromi_gusto_lespiazzette_agricola
Combinazione di Pera Arancia e Vaniglia

La Mela Rosa dei Monti Sibillini, le ciliegie corniole e il prugnolo selvatico tornano ad essere conosciute attraverso le confetture e le composte che realizziamo cogliendo personalmente i frutti dagli alberi e dai cespugli dei boschi che lambiscono i frutteti. Una scelta etica, difficile e coraggiosa, ma fatta con il cuore di chi sa che i nostri prodotti saranno assaggiati ed apprezzati.

Quali sono i vostri principali prodotti?

Il nostro prodotto principale è la Mela Rosa dei Monti Sibillini. La mela rosa dei Sibillini è coltivata da sempre nelle Marche oltre i 450 metri di altitudine. Un tempo era preziosa per la sua conservabilità in ambiente naturale.

Quanto a sapore, le mele di Tivoli sono inferiori a quelle del Piceno, che però fanno più figura” Quinto Orazio Flacco (65 a.C.).

La mela rosa è una varietà tradizionale di tutto l’areale della collina pedemontana dell’Italia centrale. Il biotopo più diffuso e tradizionale si individua nell’area preappenninica dei Monti Sibillini. La naturale resistenza alle fitopatie e agli insetti della mela rosa è dovuta sia alla particolare localizzazione geografica del contesto produttivo e quindi al clima, sia alle caratteristiche genetiche.

Le peculiari condizioni climatiche della zona dei Monti Sibillini, prime fra tutte l’escursione termica giornaliera e stagionale, interferiscono positivamente sulle caratteristiche organolettiche del prodotto, rendendolo unico e assolutamente diverso dal frutto coltivato in pianura. Da più di dieci anni la mela rosa dei Monti Sibillini è Presidio Slow Food.

Come li commercializzate?

Le confetture vengono vendute qui in azienda, da alcuni negozi nelle Marche (soprattutto nelle province di Macerata e Fermo) e tramite e-commerce. Stiamo provando a pubblicizzare ancora di più i nostri prodotti e stiamo cercando nuovi negozi e agganci nel nord e nel centro Italia perché stiamo ricevendo molte richieste da quelle zone.

Su quali valori si fonda la vostra azienda e quanti siete a lavorarci?

Come dicevo la nostra azienda si fonda sul rispetto dell’ambiente, sulla riscoperta dei prodotti della tradizione sulla loro trasformazione di cui ci occupiamo personalmente con cura, dedizione e passione. In azienda lavoro io insieme a mia moglie (Sabina) e alle due mie figlie (Cinzia e Martina).

lespiazzette_famiglia_team
Il fantastico team dell’Az. Agricola Le Spiazzette

Riguardo te personalmente, hai sempre lavorato in ambito agricolo? Qual è il tuo percorso personale?

Vengo da una famiglia di agricoltori, cosa che mi ha portato ad aiutarli fin dall’infanzia ed essere sempre dedito all’agricoltura. La prima esperienza professionale, di fatti, fu in un consorzio. Questo mi ha permesso di avere una maggiore conoscenza in ambito colturale. Per necessità mi sono ritrovato a lavorare su una catena di montaggio, ma questo non mi ha allontanato dal sogno di avere un’azienda agricola di cui io potessi essere proprietario.

Ad oggi posso dire che finalmente ce l’ho fatta: la passione per l’agricoltura costituisce al tempo stesso il mio unico lavoro!

Cosa più ti appassiona del lavoro che fai?

Senza ripetermi sulla questione della passione dell’agricoltura stessa, ciò che mi piace è poter avere l’occasione di far conoscere la qualità di prodotti genuini e la bellezza della natura che ci circonda.

lespiazzette_panorama_agricola
Panorama del territorio circostante l’Az. Agricola Le Spiazzette

Oltretutto la libertà temporale mi permette di ricavare del tempo per i miei hobby e per la mia famiglia, cosa che prima non mi era possibile.

Qualche parola per concludere?

L’unica cosa che mi viene da dire è che sono veramente orgoglioso delle mie due figlie che con passione, sistematicità e volontà hanno deciso di portare avanti l’azienda, per non parlare di mia moglie che nonostante i sacrifici e gli ostacoli mi ha sempre aiutato, appoggiato e ha sempre creduto nel mio sogno.

Leave a Reply

Your email address will not be published.