Bottle-Up

Intervista a Francesco: “La nostra vision è quella di rivoluzionare il settore del Private Label dei prodotti enogastronomici”

Ciao Francesco, intanto ti chiedo: potresti dirmi brevemente come nasce Bottle-up?

Il progetto di Bottle-up ha origini toscane. La Toscana è la terra dove sono nato e cresciuto, tra le vigne di mio nonno, e dove con la mia famiglia abbiamo un’enoteca tradizionale da circa 15 anni. Proprio in enoteca abbiamo riscontrato una crescente domanda da parte di operatori HoReCa e privati che avvertivano una crescente necessità di poter avere bottiglie personalizzate per diverse occasioni.

bottleup_vini_personalizzati
Bottle-up personalizza i tuoi vini per ogni occasione

La decisione di lanciare Bottle-Up si è concretizzata a Milano, dove lavoravo come consulente. Mentre stavo personalizzando delle scarpe Nike, ho pensato ad uno stesso strumento per prodotti enogastronomici e ho iniziato a “disegnare” il progetto (su una tovaglietta di una pizzeria di Milano con una mia cara amica…ho ancora quella tovaglietta!).

Così abbiamo lanciato il prodotto e con gradita sorpresa, abbiamo riscontrato un forte e crescente interesse da parte dei produttori di entrare a far parte del nostro portafoglio prodotti e quindi abbiamo iniziato a definire un piano di sviluppo e ricerca prodotti.

In che cosa consiste la vostra attività?

Rappresentiamo un unico interlocutore per i nostri clienti fornendo un supporto completo, dalla selezione del prodotto (abbiamo la possibilità di reperire, su richiesta, anche prodotti non presenti in listino) fino alla personalizzazione, la produzione e la logistica. Garantiamo alle cantine facenti parte del nostro marketplace un aumento delle vendite e una presenza costante nel mondo digital, senza impatti nella loro operatività quotidiana. Forniamo servizi flessibili ai clienti finali, senza minimi d’ordine, con condizioni commerciali personalizzate e a prezzi di mercato. Innoviamo il mercato tradizionale dei prodotti enogastronomici personalizzati, completamente digitale e ci occupiamo della gestione di tutta la logistica, dal produttore al consumatore.

La nostra vision è quella di rendere accessibile un mercato come quello dei prodotti personalizzati sia a tutti i clienti B2B (grandi, piccoli e privati) sia ai tantissimi produttori italiani (grandi e piccoli).

Abbiamo una struttura flessibile e dinamica, LEAN in gergo start-up. La nostra sede operativa è a Montepulciano dove gestiamo tutte le nostre attività quotidiane. Va detto però che siamo anche una struttura mobile, nel senso che ci muoviamo frequentemente per attività promozionali, networking e sviluppo vendite.

Secondo quali principali criteri create i vostri concept?

La nostra vision è quella di rivoluzionare il settore del Private Label dei prodotti enogastronomici (prodotti a marchio).

Tradizionalmente il settore dei prodotti personalizzati food & beverage è stato caratterizzato da forti barriere all’entrata. Per questo il mercato del Private Label è da sempre stato un mercato esclusivo per grandi player e Grande Distribuzione. Dal lato produttori, la maggior parte delle cantine italiane è stata tagliata fuori dal mercato dei prodotti a marchio (con un valore di circa 50 miliardi solo in Europa), gestibile soltanto da grandi imbottigliatori e “giganti” della produzione di vino. Grazie al nostro modello di business noi abbiamo anche cercato di dare una risposta a queste barriere e a questi limiti.

Quali sono i vostri prodotti principali? Cosa li caratterizza?

I nostri concept sono il risultato dei gusti e della creatività dei clienti privati, che tramite il nostro configuratore, acquistano in autonomia e del lavoro congiunto con i nostri clienti B2B.

In sostanza, ogni concept è il risultato di una configurazione di prodotto.

Le componenti distintive delle bottiglie che realizziamo sono:

  • PRODOTTI: offriamo un listino ampio e dinamico che consente di poter scegliere uno o più prodotti diversi in base alle esigenze. Tutti i prodotti sono selezionati direttamente da produttori italiani, i quali garantiscono qualità e tracciabilità;
  • PERSONALIZZAZIONE: permettiamo una vasta scelta di tecniche di personalizzazione in base ad ogni esigenza e ad ogni budget. Dalla stampa digitale (sempre inclusa), alla stampa UV con lavorazioni speciali (oro, argento o rilievi) a piccoli pezzi, o ancora a realizzazioni con impianti stampa ad hoc per grandi quantitativi, fino ad arrivare a sleever, serigrafie e incisione a mano di bottiglie.
bottleup_vino_bottiglie_personalizzate
Bottle-up permette una vasta scelta di tecniche di personalizzazione, per ogni esigenza.

Come commercializzate i vostri prodotti?

La procedura di vendita si differenzia in base al settore: i clienti B2C acquistano in autonomia online. Al bisogno, possono contare sul nostro servizio clienti sempre disponibile in live chat. Per i clienti B2B invece abbiamo in atto una strategia di Lead generation. Dalle campagne Social entriamo in contatto con loro e gestiamo i follow-up grazie ad un modello di funnel interno, che sarà perfezionato con la nuova piattaforma.

La consegna viene gestita dal nostro magazzino coinvolgendo diversi vettori nazionali in base alla tipologia dell’ordine e alla quantità di bottiglie. Grazie a questo sistema riusciamo a garantire consegne molto veloci: 24/48 ore per i privati, 5-10 giorni lavorativi per gli ordini B2B.

bottleup_vini_occasioni_wine
Bottle-up garantisce consegne in tempi brevi, per ogni tipo di cliente ed evento.

Dopo la prima fase di validazione del modello di business in Italia, siamo pronti per l’estero. Abbiamo in piano di aprire 3 sedi operative in 3 Paesi esteri nei prossimi 5 anni. Il go-to-market avrà due modalità possibili: tramite definizione di partnership strategiche con importatori, distributori e merchant e/o con l’apertura di uffici operativi direttamente in loco.

Le opzioni di cui sopra non si escludono a vicenda, anzi. Abbiamo analizzato diversi mercati e per alcuni di questi, le partnership commerciali strategiche richiederanno comunque l’apertura di una sede operativa in loco. Gli aspetti cruciali da valutare sono relativi alla logistica e alla regolamentazione per l’import/export di prodotti enogastronomici.

Quanti siete a lavorare a Bottle-up?

Il nostro Team è composto da quattro persone a presidio di logistica, produzione, design, marketing & sales e business development.

Siamo attualmente alla ricerca di un’altra figura lato operations (magazzino e back office).

Quali valori vi hanno ispirato e vi ispirano tutt’ora a proseguire la vostra attività?

Sicuramente la passione. Quando si parte con un progetto da zero, la passione deve prevalere su tutto….ricordo all’inizio, quando siamo partiti per piccoli ordini tagliavamo le etichette a mano (si, a mano) e la logistica era tutta artigianale. Anche i rapporti con i produttori non sono da subito stati facili: quando presentavamo il progetto tutti ci guardavano in maniera strana, ma devo dire che abbiamo riscontrato totale apertura da parte loro. Oggi, con oltre 30 mila bottiglie vendute iniziamo ad intraprendere un percorso più definito!

C’è un pensiero finale che vorreste lasciare? Qualche progetto per il futuro?

Il nostro investimento rilevante per il momento riguarda la nuova piattaforma web. Si tratta di un progetto di sviluppo di 12 mesi per il rilascio della nuova infrastruttura IT che ci consentirà di scalare il business, proporre integrazioni del nostro tool su piattaforme terze e replicare la nostra offerta all’estero. Tutto questo tramite un sistema integrato e centralizzato che consentirà di gestire anche tutte le relazioni con i fornitori in maniera immediata e live.

Sarà una piattaforma molto più completa sia per i servizi offerti a clienti B2C ma soprattutto per i clienti B2B e per i produttori parte del network Bottle-Up. Inseriremo prodotti FOOD ed una sezione dedicata alla GDO.

Per adesso siamo concentrati a mantenere i tassi di crescita costanti e a perfezionare la nostra infrastruttura IT, e continuiamo ad investire in digital advertising. Gli obiettivi per i prossimi anni sono molto sfidanti. L’internazionalizzazione sarà per noi una grande opportunità. A livello operativo, come detto prima, abbiamo in piano di entrare in almeno tre Paesi stranieri nei prossimi 3-5 anni. In termini di vendita abbiamo un target di riferimento: raggiungere il 1 milione di bottiglie all’anno entro 3 anni. Stiamo lavorando per questo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *