Azienda Agricola Areste

Intervista a Daniela: “E’ fondamentale credere nei propri sogni, ma che è altrettanto necessario sacrificarsi per perseguirli”

Ciao Daniela, come nasce l’Azienda Agricola Areste?

L’Azienda Agricola Areste viene fondata nel 2010 dalla sottoscritta, Daniela Scarpellino e da Alessandro Pintadu, con l’intento di avviare un progetto non solo agricolo, ma di vita che contempli un ritorno alla natura, al rispetto dei suoi equilibri, alle peculiarità delle sue caratteristiche territoriali e alla valorizzazione dei suoi frutti spontanei e selvatici.

In realtà io e Alessandro ci siamo incontrati grazie allo sport e abbiamo deciso consapevolmente di iniziare a creare tutto questo: campagna, confetture, miele, laboratorio e una casa per accogliere i bimbi. Dal 2013 sono infatti arrivati ad allietare le nostre vite, Andrea (5 anni), Matilde (3 anni) ed Eleonora (1 anno e mezzo).

areste_azienda_agricola_agricoltura
Anche i piccoli possono immergersi nella natura all’Az. Agricola Areste

Da dove deriva il nome “Areste”; quali sono le sue origini?

Siamo molto legati alla natura e alle sue dinamiche, per cui abbiamo pensato ad un nome che potesse riassumere tutto questo, ma che allo stesso tempo riportasse il pensiero alla Sardegna (a nostro avviso patria della natura). Areste significa selvatico, cioè in armonia con la natura, diversamente dall’appellativo selvaggio che al contrario va ad indicare colui che distrugge la natura.

Quali sono le principali attività che svolgete all’Azienda agricola Areste? Quali animali allevate e quali sono i vostri principali prodotti?

Produciamo miele, ortaggi, frutti, confetture. Alleviamo maiali, asini e galline…ma stiamo già pensando al prossimo passo: produrremo salumi dai nostri maiali.

areste_allevamento_salumi
Prodotti dell’Azienda Agricola Areste

Vi occupate voi direttamente della gestione dell’azienda agricola?

Si per ora siamo gli unici a lavorare in azienda, ma fortunatamente i miei suoceri Nicolina e Gavino ci aiutano tantissimo sia con i bambini che in azienda e sono davvero fondamentali.

Come funziona il processo produttivo e da chi è seguito?

Alessandro si occupa della trasformazione e dell’apicoltura, mentre della raccolta di frutta e verdura così come della gestione dell’orto si incarica mio suocero che ci dà una grande mano. Io resto in ufficio e mi occupo delle funzioni più gestionali e amministrative.

areste_agricola_raccolta
Famiglia all’opera all’Az. Agricola Areste

Per quanto riguarda la produzione ortofrutticola biologica. Da quando avete adottato un’agricoltura biologica e come la mettete in pratica?

Abbiamo iniziato a coltivare in biologico praticamente da subito, ma per ora solo per quanto riguarda le produzioni ortofrutticole. Stiamo valutando di convertire tutta l’azienda.

Il nostro modo di produrre è “davvero bio”, se così vogliamo dire perché ciò che facciamo in realtà è piantare e accettare o raccogliere quello di cui la natura decide di farci dono. Probabilmente è poco economica come mentalità, però non siamo così esperti e preferiamo affidarci sperando in un raccolto soddisfacente per poter garantire prodotti che siano “davvero bio”.

Come commercializzate i vostri prodotti?

Principalmente con Campagna Amica. Poi serviamo alcuni negozi di prodotti tipici. Nel periodo natalizio facciamo leva in particolare sulla partecipazione a fiere come artigiano in fiera, centri commerciali (Tanit a Sassari), ecc.

mercati_areste_prodotti_agricoli
Mercati e interazioni con i clienti: il cuore dell’attività di Areste

Riguardo te personalmente, sei da sempre stata legata al mondo agricolo? Qual è il tuo percorso personale?

In realtà i miei zii sono agricoltori, ma io personalmente non ho avuto modo di vivere molto la “vita da agricoltore” a contatto con la natura. Ho vissuto da itinerante con mio padre che era un ufficiale dei carabinieri. Ho studiato alla Bocconi di Milano e ho giocato a livello agonistico a pallavolo (A2). Lo stesso vale per mio marito. Era in fiamme gialle e correva i 400mt piani, gareggiava anche con la nazionale di bob sul ghiaccio. Tutti e due, alla fine delle rispettive carriere agonistiche, abbiamo deciso di fare questa scelta e di dedicarci all’azienda agricola.

Cosa ti piace di questo mestiere?

Ciò che più mi piace del nostro lavoro è il contatto con il pubblico, l’interazione. Mi piace soprattutto il fatto di poter trasmettere la nostra passione, attraverso l’incontro e la condivisione.

Quali sono i valori di base che vi ispirano nella vostra attività?

I valori a cui ci ispiriamo e che caratterizzano non solo la nostra attività, ma anche la vita che viviamo, sono: la genuinità, la famiglia, l’amicizia, i rapporti veri e sinceri che costruiamo e che vogliamo trasmettere ai nostri figli.

famiglia_agricoltura_areste
Areste coltiva… e non solo frutta e verdura

Senza sacrificio non si ottiene nulla, per questo un messaggio che vogliamo sicuramente trasmettere ai giovani è che non esistono i guadagni facili. Che è fondamentale credere nei propri sogni, ma che è altrettanto necessario sacrificarsi per perseguirli.

Vuoi aggiungere un pensiero conclusivo?

Per noi la crescita personale è sempre al centro di tutto ciò che facciamo. Proprio per questo lavoriamo molto sulla formazione personale, affidandoci ad un noto professionista che ci sostiene, accompagna e supporta fornendoci gli strumenti per mantenere una condizione di centratura personale.

2 comments Add yours

Leave a Reply

Your email address will not be published.