Izzo Caffé

Intervista ad Alex Izzo di Izzo Caffè: “Selezioniamo accuratamente il caffè crudo”

Ciao Alex, potresti raccontarci brevemente come nasce Izzo Caffè?

Izzo Caffè nasce a pochi passi dal Vesuvio nel 1979 come piccola torrefazione artigiana fondata dal Sig. Izzo Vincenzo. Da oltre 40 anni lavora con passione ed impegno per realizzare il vero espresso napoletano.

Nel corso degli anni il forte impulso imprenditoriale, affiancato e sostenuto dall’impegno di un team estremamente qualificato di collaboratori, sia in campo tecnico che commerciale, ha favorito un rapido sviluppo dell’Azienda ed un consolidamento della propria presenza sia sul mercato nazionale che estero. Oggi Izzo Caffè propone una serie di attività connesse tra loro, che perseguono l’obiettivo dell’azienda. Ovvero quello di fornire al mercato, oltre ad un’ampia gamma di prodotti, anche una serie di servizi tendenti alla massima soddisfazione del cliente. 

In che cosa consiste principalmente la vostra attività?

L’Azienda opera in due settori, quello alimentare, quindi dalla tostatura del caffè fino al suo confezionamento nelle varie forme che offriamo ai nostri clienti. In particolare, si tratta di miscela per le macchine professionali da bar, ma anche di produzione di cialde e capsule compatibili con diversi sistemi presenti sul mercato (es. Espresso Point, A Modo Mio, Nespresso, ecc.).

izzo_caffé_capsule_grani

L’altro settore è quello metalmeccanico, infatti progettiamo e realizziamo macchine da caffè professionali, che vengono commercializzate nel mercato italiano ed in quello estero.

Vi occupate direttamente del processo di produzione (scelta delle materie prime, lavorazione ecc.)? Come funziona?

Oltre a quanto esposto in risposta alla domanda precedente, posso aggiungere che, sì, selezioniamo accuratamente il caffè crudo. Questo perché crediamo che un prodotto finito di qualità elevata possa provenire esclusivamente da materie prime di altrettanta qualità. Queste vengono poi utilizzate in processi lavorativi che nel tempo abbiamo studiato dettagliatamente e quindi applicato.

Qual è il vostro prodotto principale?

L’economia dell’azienda punta sulla massimizzazione di tutti e tre i canali di vendita. Ovvero quello del caffè per il settore Ho.Re.Ca. Quello del Vending & OCS, quindi delle cialde e delle capsule compatibili. Infine quello della vendita di macchine del caffè. Nel tempo si è puntato a far crescere ognuno di questi tre settori dedicando energie ed investimenti di entità importante.

Come lo commercializzate?

Il canale di vendita principale per ciascuno dei settori sopra menzionati, è sicuramente la nostra rete di agenti in Italia e quella degli Export Manager nel mercato Estero. L’E-Commerce poi, rimane senz’altro un canale che ci permette di essere più vicini al consumatore finale. Garantisce che ogni nostro consumatore venga accontentato in tutte le sue necessità.

Izzo Accademy: di cosa si tratta? Quali sono i corsi di formazione proposti (a chi sono rivolti principalmente, come è possibile partecipare ecc.)?

La Izzo Accademy nasce da un progetto aziendale che si rivolge a coloro che, nutrendo passione per il proprio lavoro, desiderano acquisire maggiore know-how e tecniche. Questo affinché essi possano fare un caffè dal gusto che richiama al palato intensi aromi e note uniche, quelle del vero espresso. Infatti, crediamo che la manualità e la capacità conoscitiva di tutti quei “gesti” che portano il professionista a fare un espresso, vada studiata in tutti i suoi dettagli, e perché no, trasmessa attraverso la nostra Izzo Accademy

izzo_caffé_accademy

Quanti siete a lavorare a Izzo Caffè? Qual è la vostra mission e quali sono i valori alla base della vostra azienda?

L’Azienda ha 120 dipendenti. La mission aziendale si esprime attraverso il coniugarsi di sensibilità all’innovazione e attenzione alla sostenibilità nei processi produttivi. Infatti, i punti chiave del successo del Gruppo Izzo possono essere riconosciuti nella sintesi di tradizione e innovazione.

Riguardo te personalmente, hai sempre lavorato nella produzione di caffè? Cosa ti appassiona di più di questo mestiere?

Ho sempre creduto che tradizione significhi origine. Da sempre infatti è un mio irrinunciabile punto fermo. Poi, ho sempre avuto lo stimolo di pormi obiettivi che volgessero al futuro, soprattutto perché questo settore lo permette. Infatti, è proprio l’innovazione una costante del mio lavoro. È il mai interrotto percorso di studio volto alla ricerca di soluzioni sempre innovative per il continuo miglioramento del processo produttivo e per la costante valorizzazione del prodotto, ad appassionarmi maggiormente.

Per me ogni cialda, così come ogni capsula prodotta, rappresenta una celebrazione del caffè.

C’è un ultimo messaggio che vorreste lasciare? Qualche progetto per il futuro?

Non mancheranno di certo novità e sorprese per il 2019. Infatti, ti anticipo il lancio di tre nuovi formati di capsule compatibili con i sistemi Bialetti, Caffitaly e Dolce Gusto. Tra gli obiettivi futuri, certo è quello di continuare il positivo trand di crescita, coprendo così l’intero mercato delle private label di capsule. Questo il settore di punta dell’Azienda, che nell’anno venturo verrà arricchito anche con una vasta gamma di solubili e aromatizzati.

Leave a Reply

Your email address will not be published.