The Farmers

Intervista a Federica di The Farmers: “Amiamo scoprire e innamorarci sempre di luoghi, persone e sapori diversi.”

Ciao Federica, potresti dirci in qualche parola come nasce The Farmers?

The Farmers nasce in un momento molto particolare per me e Oscar. I nostri lavori non stavano andando come volevamo, ci sentivamo un po’ vuoti, come se ci stessimo perdendo qualcosa. Stavamo passando davvero un momento molto difficile. Così una sera, a casa, davanti a un bicchiere di vino rosso ci siamo guardati, abbiamo parlato e abbiamo iniziato a fantasticare sulla nostra nuova possibile attività. 

Entrambi amiamo mangiare e bere bene e siamo molto legati alla natura anche perché entrambi proveniamo da zone di campagna. La vita ci ha portati a Milano per lavoro e qui, nella città di adozione, ci siamo conosciuti, innamorati e, inaspettatamente, sposati!

the_farmers_genuini_naturali_prodotti_campagna

Amiamo i prodotti genuini, quelli delle cascine e delle fattorie. Siamo sostenitori della stagionalità dei prodotti e dei piccoli produttori. Adoriamo avere un orto, abitare in campagna. Teniamo molto a stringere le mani alle persone che conosciamo e con cui collaboriamo.

In che cosa consiste principalmente la vostra attività? 

La nostra attività, per come l’avevamo concepita inizialmente, consisteva nel proporre piatti con materie prime di qualità, prodotti da piccole realtà e in chiave street food.

In questo modo volevamo anche far conoscere alcuni piatti della tradizione regionale.

Riguardo alla vostra attività di Farm food, come funziona?

L’attività di The Farmers si svolgeva in modo itinerante grazie ad un’apecar allestita a cucina o attraverso la nostra cargo bike. “Sempre in giro” quindi, come piace a noi, che in fondo abbiamo un animo nomade.

the_farmers_apecar_prodotti_tipici_locali

Quali sono i vostri principali prodotti?

Tra i prodotti c’erano panini, taglieri, zuppe, bruschette e piatti della tradizione come, ad esempio, il Frico friulano. E non mancavano mai birre artigianali e buon vino!

Cercavamo di rispettare il più possibile il km0, eccezione fatta per alcuni prodotti che provenivano dalle nostre regioni di appartenenza.

Quali sono i valori su cui si basa la filosofia di The Farmers?

Sicuramente il rispetto delle materie prime e della stagionalità. Poi, l’attenzione alla selezione delle aziende: non allevamenti intensivi, ad esempio e sempre piccole o medie realtà per contribuire alla valorizzazione del lavoro dei piccoli produttori o dei piccoli artigiani. Inoltre, la diffusione della conoscenza delle realtà produttrici e delle tipicità del territorio. Infine, la relazione sincera e diretta con i propri fornitori.

Riguardo te ed Oscar, quali sono più nel dettaglio i vostri percorsi personali? Cosa vi ha portato a costituire The Farmers?

Entrambi proveniamo dal mondo della comunicazione. Lui era un Art Director e io, nell’ultimo periodo, ero un Account Manager in agenzia.

Cosa più vi piace del vostro lavoro?

La libertà, il filo che ci lega alla terra e ai prodotti veri, buoni e giusti (eticamente parlando) e il fatto di essere in continuo movimento. Ci piace girare posti nuovi e incontrare persone sempre diverse.

the_farmers_oscar_federica_natura_campagna

Avete dei progetti in corso? Qualche iniziativa in serbo per il futuro?

Sì, come ti abbiamo detto, l’attività di The Farmers si sta trasformando. Da circa un anno stiamo lavorando a un nuovo progetto. Purtroppo, ci stiamo impiegando più tempo del previsto perché ci sono stati alcuni stop di carattere personale e familiare che ci hanno rallentato parecchio. Ora però siamo belli carichi per portare a termine il progetto e iniziare davvero!

Come mai avete scelto di cambiare? Cosa vi ha dato la spinta giusta?

Lo street food ha passato un bel periodo. Era partito con una forza e degli obiettivi che, purtroppo, piano piano abbiamo visto modificarsi e prendere una piega che a noi non piaceva più al 100%, per come siamo fatti e per l’impronta che avevamo dato al progetto di The Farmers.

Così, prima di farci male o di rischiare di iniziare a non lavorare più con la stessa passione, abbiamo deciso di cambiare. In che modo? Scegliendo di mantenere il nostro concept iniziale ma di trasformarlo. Avrà una chiave di lettura completamente nuova, ma sempre con l’obiettivo di far conoscere i buoni prodotti, le piccole realtà, la terra e di sensibilizzare ad una scelta responsabile in termine di cibo nelle nostre vite.

the_farmers_prodotti_genuini_locali_km0

Nel 2019 apriremo un’associazione grazie alla quale, attraverso diverse attività, speriamo di raggiungere il nostro intento!

Siamo ancora in fase di progettazione, come ti dicevo. Tra le attività però, ci auguriamo di far partire qualche bel progetto per i bambini, di far conoscere agli adulti i tanti prodotti che le nostre regioni producono e in che modo questi, attraverso la collaborazione con artigiani e produttori, vengono prodotti. Stiamo preparando dei kit molto interessanti per gli amanti delle “mani in pasta”. Non mancheranno le occasioni per continuare a cucinare e scrivere di questo meraviglioso mondo delle fattorie, degli orti e dei prodotti tipici. Anche questa attività, seppur con una base di appoggio e partenza, sarà itinerante perché, ripeto e non mi stancherò mai di dirlo, amiamo viaggiare e spostarci in continuazione. Amiamo scoprire e innamorarci sempre di luoghi, persone e sapori diversi. Per questo stiamo cercando un van vintage (un po’ come noi) che ci faccia da “casa” nei diversi spostamenti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *