Fattoria di Campagna

La Fattoria di Campagna ci racconta la sua magia: “Passione e speranza, due sentimenti da coltivare sempre”

Buongiorno, potreste descrivere in qualche parola La Fattoria di Campagna?

Fattoria di Campagna è la realizzazione di un sogno interculturale

Eh sì, perché Adalberto Gasparini, proprietario terriero, amava quella tenuta in modo particolare e sognava di trasformarla in qualcosa di bello. A quell’epoca non esistevano le fattorie didattiche, ma già qualche idea ronzava nella sua testa. Dopo di lui, la tenuta è stata totalmente lasciata al caso e abbandonata al susseguirsi degli eventi. Così, a cinque anni dalla sua morte, era diventata una giungla.

Fino a quando, un giorno, arrivò Jeffery Osoiwanlan. Un richiedente asilo, proprio di quelli che arrivano sui gommoni. Laureato in scienze politiche, ottenne un permesso per asilo politico e dovette lasciare il centro di accoglienza dove viveva. La famiglia Gasparini decise così di cedergli il casale e una porzione di terra per aiutarlo. Ancora non avevano idea di cosa sarebbe nato, grazie alla sua presenza. Non potevano immaginare, che la Fattoria di Campagna avrebbe preso forma così, da sola, come per magia.

Jeffery inizia dalla bonifica del giardino, prima di tutto per un fattore estetico. Poi, nasce in lui il desiderio di acquistare animali, che in quel luogo, famoso ai tempi per gare di caccia simulata, non erano mai mancati. Arrivano per primi una coppia di piccioni, poi un gruppo di caprette tibetane, alcune galline ornamentali e via… prende vita così la Fattoria di Campagna.

fattoria_campagna_somaro_somarelle_allevamento
Quali animali è possibile trovare oggi nel vostro allevamento?

Oltre agli animali già citati, ci sono due somarelle (mamma e figlia) dispettose ma adorabili, quattro alpaca morbidosi e con uno sguardo che parla da sé. Si trovano poi maialini vietnamiti di tutti i colori, agnellini, caprette, pavoni, cigni, anatre e oche ornamentali di mille razze e colori. Due pony capelloni, tacchini, capponi e tutti i compagni della bassa corte. Non mancano due emù e tre struzzi uno più simpatico dell’alto. I coniglietti, le tartarughe di vario tipo (solo quelle autorizzate naturalmente) i fagiani di una moltitudine di colori, i pappagalli e i cani che di giorno dormono e di notte fanno i guardiani. Poi c’è Lollipop, una capretta speciale che accoglie tutti i visitatori sperando in un biscotto e dorme sul divano con Armstrong il cane corso e Meno, il capo della colonia felina numerosissima.

fattoria_campagna_capra
Quali sono i vostri principali prodotti e servizi?

La prerogativa sono le visite guidate per famiglie, scuole o singole persone. Tutte queste persone sono legate tra loro da un fattore: l’amore per gli animali e il rispetto delle varie specie. 

Inoltre, c’è la produzione di olio dal secolare oliveto nel quale si possono fare anche meravigliose passeggiate e la produzione di visciola: un liquore antico, che era la passione di Nonno Adalberto.

Come commercializzate i vostri prodotti? 

La commercializzazione di tutti i nostri prodotti avviene tramite il passa parola, come anche le visite alla fattoria. Questa pubblicità, da individuo a individuo, si rivela la più sincera ed efficace. Significa che chi c’è stato ha capito davvero che la Fattoria di Campagna non è né uno zoo, né una comune fattoria, ma un luogo un po’ magico.  

Quali sono le principali attività formative, educative e ludiche proposte alla Fattoria di Campagna? 

Fattoria di Campagna effettua laboratori di ogni tipo, artistici (con semi e materiali poveri), naturalistici e botanici. È inoltre possibile vedere le schiuse dei pulcini in diretta nelle incubatrici!

fattoria_campagna_uova_incubatrice_pulcini_schiusa
Come è possibile partecipare?

La Fattoria é visitabile sempre al pomeriggio dalle 14 al calar del sole (variabile dalle 18 alle 20, in base alla stagione). Sabato e domenica dalle 10 fino a sera con area pic-nic accessibile e salone a disposizione in caso di maltempo. Per partecipare o per maggiori informazioni è sufficiente contattarci al 3403605505.

Quanti siete a lavorare alla Fattoria di Campagna?

In questo posto magico, dove si organizzano eventi privati come compleanni, ma anche attività aperte al pubblico come la giornata dei rapaci il 2 marzo, Pasqua, pasquetta e chi più ne ha più ne metta… lavora solo Jeffery!

32 anni, inarrestabile, con la sua fattoria quest’anno ha vinto il premio Sardus Tronti del Rotary Club, Oscar Green marche e Oscar Green Nazionale.

Lucia ed Enrico Gasparini lo aiutano con piacere nei ritagli di tempo per dare una mano a portare avanti quello che è un sogno realizzato!

Cosa più vi piace del vostro lavoro?

La parte che più ci piace di questo lavoro è che non è un lavoro. Certo, stanca le braccia, ma libera l’anima perché è una vera passione.

fattoria_campagna_gallina_allevamento
C’è un ultimo messaggio che vi piacerebbe lasciare?

Il messaggio che Jeffery e tutti noi vorremmo lasciare è proprio questo: passione e speranza, due sentimenti da coltivare sempre, perché sembrerà banale, ma se lo puoi sognare lo puoi fare.

One comment Add yours

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *