HOSP – Produttore di abbeveratoi e altri sistemi di abbeveraggio innovativi

In un’intervista con Farmitoo, l’amministratore delegato Philipp Hosp racconta dell’azienda a conduzione familiare, che è sinonimo di qualità innovativa e di progresso costante nel settore dei sistemi di abbeveraggio.

Come è nato il marchio/la vostra azienda? Cosa lo rende così speciale?

I nostri abbeveratoi smaltati esistono dal 1953, quando erano ancora vendute con il nome “Allweiler”. Solo nel 1996 abbiamo iniziato a produrli nella nostra azienda di famiglia nella Foresta Nera con il marchio HOSP.

Philipp e Josy Hosp hanno succeduto ai loro genitori, che continuano comunque a sostenerli quotidianamente, nella gestione della piccola impresa. 

Noi di HOPS attribuiamo grande importanza alla robustezza e alla durata dei nostri abbeveratoi e ciotole. Infatti, produciamo noi stessi la maggior parte dei nostri prodotti per garantirne la qualità. Allo stesso modo poniamo grande attenzione allo sviluppo di nuovi prodotti che soddisfino tanto le esigenze degli animali, quanto quelle degli agricoltori. L’innovazione più recente, ad esempio, è il nostro abbeveratoio antigelo senza cavo ed elettricità: l’HeatX E/2

Abbeveratoio riscaldabile E/2 HeatX 24V, vasca antigelo con riscaldamento elettrico e termostato

Inoltre, lanceremo molti altri sistemi innovativi a cavallo tra il 2019 e il 2020.

Quali sono i vostri prodotti principali e qual è la loro principale applicazione?

La parte più consistente della nostra gamma di produzione è costituita di nostri abbeveratoi smaltati. Queste vasche in ghisa di alta qualità sono rivestite di vetro (smaltato) e sigillate per resistere alle condizioni più difficili. La superficie è resistente ai graffi, agli acidi, alla corrosione, agli urti, agli agenti antibatterici e mantiene perfettamente il suo colore per decenni grazie al nostro smalto. Tutti i prodotti sono fabbricati a partire da risorse naturali e riciclabili!

Oltre ai nostri piccoli abbeveratoi, produciamo anche grandi e robuste vasche in acciaio inox. Questi vengono utilizzati in grandi stalle o in recinti dove le mucche possono muoversi individualmente senza problemi. Qui, i nostri abbeveratoi rappresentano un punto di abbeveraggio centrale per molti animali.

hosp_abbeveraggio_abbeveratoio_mucche_vitelli
Qual è il valore aggiunto dei vostri prodotti? Per quale ragione li consigliereste?

Il nostro principale obiettivo produttivo è quello di ottenere la migliore qualità possibile e quindi di essere in grado di offrire ai nostri clienti il miglior prodotto possibile.

Per questo motivo i nostri abbeveratoi e sistemi di abbeveraggio vengono sviluppati e testati in collaborazione con i nostri clienti prima della loro immissione sul mercato. Questo ci permette di sviluppare continuamente miglioramenti e innovazioni. In questo modo, i nostri clienti ricevono sempre un prodotto ideale che soddisfa le loro esigenze.

Per garantire la qualità dei nostri prodotti, ogni abbeveratoio viene controllato prima della spedizione per verificare che funzioni perfettamente. I nostri abbeveratoi in acciaio inox sono tutti disponibili con riscaldamento antigelo e funzionanti senza elettricità. Questi prodotti sono caratterizzati da elevata stabilità e da una grande facilità di pulizia.

I abbeveratoi della serie Liquid si puliscono da soli. Ogni volta che un animale attiva il rubinetto, l’acqua scorre attraverso le nostre speciali valvole che risciacquano l’interno. È proprio grazie a queste innovazioni che i nostri abbeveratoi sono oggi così popolari!

hosp_liquid_abbeveratoio
Abbeveratoio Liquid RD/20
Qual è la vostra visione del digitale in agricoltura?

A nostro avviso, il digitale ha da tempo aperto la strada alla scoperta della tecnologia nelle stalle e allo sviluppo dell’ingegneria agricola, anche prima che molte aziende industriali iniziassero a digitalizzare e automatizzare.

A causa della forte pressione sui prezzi, è stato necessario passare ai robot e all’automazione in una fase iniziale. Crediamo che la necessità di sistemi automatici nelle reti digitali continuerà a crescere e che l’agricoltore diventerà sempre più un imprenditore e si troverà quindi a dover affrontare investimenti a volte anche molto significativi. Un esempio ci viene dalle moderne stalle di oggi, che sono già quasi interamente autosufficienti.

Come vedete il futuro di un sito di e-commerce in agricoltura?

Riteniamo che l’agricoltore si stia informando sempre più spesso online, facendo ricerche e, se necessario, anche acquistando online.

Va però detto che l’e-commerce non funziona allo stesso modo per tutti i prodotti né per tutti i clienti.

Tra i punti positivi ad esempio, i piccoli pezzi di ricambio possono essere venduti molto bene attraverso un sito di e-commerce, anche se nel caso di componenti più complessi o più grandi, una consulenza personale con il rivenditore è un vantaggio.

Inoltre, l’e-commerce offre vantaggi anche ai rivenditori specializzati. Dal 2015, ad esempio, sfruttiamo un doppio canale di distribuzione attraverso la nostra rete di concessionari da un lato e le vendite dirette attraverso il nostro shop online dall’altro. Ciò significa che i nostri concessionari non hanno bisogno di immagazzinare ogni piccolo pezzo e che il cliente finale riceve il suo pezzo il più rapidamente possibile.

In che modo Internet ha apportato un valore aggiunto alla vostra attività?

Internet è un modo eccellente per comunicare con i nostri clienti. Siamo in grado di mostrare i nostri prodotti migliori e di mantenerli sempre aggiornati sulle ultime innovazioni. Gli agricoltori possono scoprire come lavoriamo, chi siamo e cosa produciamo senza grandi sforzi e in qualsiasi momento. Questo dà a noi e ai nostri clienti un enorme vantaggio.

Quali sono i vostri obiettivi per il futuro?

Lavoriamo costantemente per migliorare ed espandere la nostra gamma di prodotti e il nostro bacino di utenza. Nel prossimo futuro lanceremo sul mercato un sistema di riscaldamento altamente innovativo, che permetterà un notevole risparmio energetico.

Anche il nostro nuovo sistema di raccolta dell’acqua piovana sarà molto interessante, in quanto pomperà non solo l’acqua di rubinetto, ma anche l’acqua piovana accumulata. In particolare, proporremo un sistema in cui l’acqua piovana viene raccolta sulla superficie del tetto per essere stoccata in cisterne interrate e poi utilizzata come acqua potabile per gli animali. Il potenziale di risparmio finanziario associato a questo prodotto è molto elevato, soprattutto per gli allevatori di bovini da latte, considerando che una vacca da latte ha bisogno di 80-120 litri di acqua al giorno.

hosp_abbeveratoi_mucche_animali

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *