Come scegliere il proprio motorino di avviamento per trattore?

Motorino di avviamento per trattori e macchine agricole: a cosa serve? 

I motorini di avviamento sono parti tecniche che permettono l’avviamento del motore dei veicoli motorizzati, in particolare dei trattori e delle macchine agricole.

Durante l’avviamento, i motorini convertono l’energia elettrica della batteria del veicolo in energia cinetica e la trasferiscono al motore. È questa energia cinetica che permetterà di azionare i pistoni del motore e di avviare il veicolo.

motorino_avviamento_adi_dem132
Motorino di avviamento ADI DEM132 – 2.7 kW

Motorini per trattore: perché è necessario sostituirli? 

Come per altre parti del trattore, il motorino di avviamento è un pezzo che si usura e che è necessario sostituire passato un certo tempo. Le cause di panne possono essere molteplici e sono generalmente legate all’usura naturale di una delle componenti del motorino (spazzole, pignone, relè, …)

Le differenti parti di un motorino di avviamento per trattore

Un motorino di avvimento è costituito da differenti pezzi. Tra queste il relè.

Si tratta del dispositivo che riceve da una parte le informazioni di avvimento del veicolo attraverso un impulso elettrico che passa attraverso la chiave d’avviamento e dall’altra parte, l’energia elettrica che proviene dalla batteria del veicolo 

Il relè trasmettere l’energia elettrica dalla batteria al motore elettrico che la converte in energia cinetica. Questa energia cinetica permette di mettere in rotazione il pignone del motorino di avviamento attorno all’asse del motorino. 

L’impulsione elettrica ricevuta dal relè attraverso la chiave d’avviamento permetterà ugualmente di spostare il pignone in modo tale che questi si incastri grazie ai suoi denti sulla corona del motore. La rotazione del pignone azionerà la ruota della corona del motore e lo farà partire. 

I parametri caratteristici di un motorino di avviamento per trattore

Diversi parametri caratteristici permettono di identificare un motorino di avviamento

  • Il numero di denti del pignone (PG nello schema qui sotto) 
motorino_avviamento_schema
Principali dimensioni caratteristiche di un motorino di avviamento
  • La lunghezza in uscita (L) dà un informazione sull’ingombro del motorino una volta montato 
  • La distanza (L2) assicura che il pignone “non innestato” (non spostato a seguito dell’impulso ricevuto dal relè) non si innesti nella corona dentata del motore.
  • Il diametro di centraggio o diametro di incastro (D1)
  • Il diametro dei pignoni sui denti opposti (D2)
  • L’interasse, ovvero la distanza tra i due fori di fissaggio opposti del motorino di avviamento. L’interasse misura spesso 127mm o 146mm (fatta eccezione per i modelli tipo Denso – vedi paragrafo seguente – per i quali il valore puo’ variare maggioremente)
motorino_avviamento_interasse

Le differenti tipologie di motorini di avviamento per trattore 

Esistono quattro grandi tipologie di motorino di avviamento: 

  • I motorini di avviamento “classici”
motorino_avviamento_dem216
Motorino di avviamento ADI DEM216 – 3.1 kW
  • I motorini con riduttore
Motorino di avviamento ADI DEM602 – 2.6 kW – Modello con riduttore

I motorini di avviamento classici si trovano unicamente sui trattori più antichi. I modelli con riduttore invece sono apparsi più tardi e sono muniti, come dice il nome, di riduttore. Il riduttore permette al motorino di avvimento di “moltiplicare” la potenza trasmessa ad un motore. 

I motorini di avviamento con riduttore sono identificabili grazie alla presenza di un tirante all’esterno del motorino. 

motorino_avviamento_tirante_esterno_interno

I motorini di avviamento con riduttore sono particolarmente utili per i motori più antichi in quanto ne facilitano l’avviamento. 

I motorini di avviamento “classici” sono spesso più pesanti (12-13kg) e più voluminosi che i motorini di avviamento con riduttore (5-7kg). In compenso, la presenza di un riduttore aggiunge uno spessore supplementare di circa 3 centimetri sotto l’asse del motorino di avviamento. Si tratta quindi di fare attenzione allo spazio disponibile sul trattore (o altro veicolo agricolo).

I motorini di avviamento con riduttore possono perfettamente sostituire i motorini classici perché approtano maggior potenza per l’avvimento del motore. Il contrario invece non è possibile, anche in caso di caratteristiche equivalenti. 

Inoltre, è da tenere a mente che esiste una sotto categoria di motorini di avviamento con riduttore chiamati motorini di avviamento di tipo “Denso”. Questi si caratterizzano dal fatto che non hanno naso. Sui motorini di avviamento di tipo “Denso”, il relè è in basso e il motore elettrico in alto, al contrario degli altri tipi di motorini. 

Fissaggio e senso di apertura di un motorino di avviamento 

Il motorino di avviamento si fissa al motore grazie a dei fori. La maggior parte dei mtoorini hanno due o tre fori di fissaggio. La rispettiva posizione di questi fori puo’ variare tra i diversi modelli di motorino. 

Per identificare il tipo di fissaggio di un motorino di avvimento, la regola standard è di posizionare il motorino con il pignone rivolto verso di sè e il relè verso l’alto (tranne nel caso dei Denso dove il relè si trova in basso).

Lo schema di seguito indica le differenti configurazioni possibili per i fissaggi di un motorino di avviamento. 

motorino_avviamento_fissaggio
Diversi tipi di fissaggio possibili

Infine, esistono diversi tipi di apertura di un motorino, in funzione della configurazione del naso. Lo schema di seguito presenta i sensi di apertura possibili di un motorino di avviamento. 

motorino_avviamento_apertura
Sensi di apertura possibili per un motorino di avviamento

Come trovare il giusto motorino di avviamento di ricambio per il proprio trattore? 

Il modo più sicuro per identificare il giusto motorino di ricambio per il proprio trattore è quello di conoscere la refernza d’origine del precedente motorino. Questa si trova normalmente incisa sul pezzo originale. 

motorino_avviamento_origine_referneza
Referenza d’origine

Con questa referenza è possibile identificare il pezzo di ricambio senza alcun rischio di errore. 

Ricerca per ricevimento d’origine su Farmitoo

Senza referenza d’origine, è grazie alla combinazione di alcuni parametri che riuscirete ad identificare il giusto motorino di ricambio: 

  • la marca e il modello del veicolo (trattore, mietitrebbia, ecc.) sul quale è montato il motorino di avviamento originale 
  • le caratteristiche del motorino originale (parametri caratteristici, tipologia di motorino, ecc.)

In caso di dubbio, potrete chiamare direttamente il team Farmitoo per ottenere la referenza compatibile con il modello di motorino originale. 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *