Jolly Italia, specialista di attrezzature per la raccolta

Intervista a Maurizio Mastrolorenzi di JOLLY ITALIA, azienda specializzata in abbacchiatori e attrezzature per raccolta di frutti pendenti

Buongiorno Maurizio, potresti raccontarci in breve la storia di Jolly Italia? Come nasce l’azienda?

La Jolly Italia nasce dalla passione dei suoi fondatori per la progettazione e produzione meccanica volta a trovare soluzioni innovative che facilitino il lavoro.

Quali sono i vostri prodotti di punta? Potresti dirci di più sul loro utilizzo? 

La nostra azienda produce abbacchiatori a batteria per la raccolta di frutti pendenti. Il nostro principale mercato riguarda la raccolta delle olive ma i nostri prodotti vengono utilizzati con successo anche per la raccolta di mandorle, pistacchi, caffè, e molto altro ancora.

I mercati ai quali ci rivolgiamo sono diversi, ne consegue che in ogni mercato c’è il suo modello di punta.

jolly_italia_abbacchiatore_olive_frutti
ABBACCHIATORE ELETTRICO V340111
Qual è il valore aggiunto dei vostri prodotti? Cosa li differenzia da altri prodotti sul mercato?

I nostri prodotti sono di altissima qualità. Vengono interamente progettati, prodotti ed assemblati nei nostri stabilimenti in Italia. Utilizziamo solo materie prime di altissima qualità e processi produttivi all’avanguardia, oltre a dei controlli qualità molto rigidi.

Possiamo dire che con la nostra gamma di abbacchiatore abbiamo i seguenti primati:

  • Il più leggero sul mercato
  • L’unico con la testa di raccolta che si toglie dall’asta
  • L’unico con la possibilità di usare batterie collegate direttamente all’asta (senza fili!)
  • Il modello con la maggiore resa di raccolta
jolly_italia_abbacchiatore_testa_pettine
ABBACCHIATORE ELETTRICO V340011
Qual è la vostra visione dell’e-commerce per la vendita e l’acquisto di attrezzature agricole?

Stiamo riscontrando che anche in un settore che non è tra i pionieri della tecnologia, sono sempre di più gli utilizzatori che usano internet per acquistare questo tipo di attrezzature.

Come state affrontando questo momento di emergenza dovuto alla crisi sanitaria in atto? Quali sono le vostre speranze ed i vostri progetti per il futuro? 

Stiamo cercando di fare da remoto una parte delle attività che prima venivano fatte sul territorio. Nonostante ciò, restiamo del parere che incontrare di persona i clienti resti un aspetto molto importante che non mancheremo di riprendere appena le condizioni ce lo consentiranno.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *