Come scegliere una tosatrice per pecore?

Perché è importante effettuare regolarmente la tosatura delle proprie pecore? 

La lana cresce continuamente. Senza tosatura, una pecora finisce con l’indossare un enorme vello che le conferisce una maggiore difficoltà di movimento. La lana diventa sporca, umida e ammuffita. Questo portare malattie e parassiti (zecche, miiasi, scabbia…). Non solo con il tempo la lana perde la sua qualità, ma mantiene anche un’umidità malsana nell’ovile. Una buona tosatrice per pecore è quindi essenziale.

Se la lana può essere una fonte di reddito per l’allevatore, la tosatura soddisfa innanzitutto i requisiti di benessere degli animali e contribuisce a mantenere una situazione sanitaria sana all’interno del gregge.

Questo compito richiede attrezzature ad alte prestazioni per limitare lo stress sia per le pecore che per gli esseri umani. Heiniger, ad esempio, ha messo a punto una nuova tosatrice a due velocità, la Tosatrice Heiniger Xpert a 2 velocità, che facilita il lavoro di tosatura. Grazie alle sue 2.800 oscillazioni al minuto alla velocità più elevata e ad un potente motore da 250 Watt, lo sforzo dell’allevatore è limitato e le pecore vengono tosate più velocemente.

Tosatrice per pecore a 2 velocità Xpert

I diversi obiettivi della tosatura delle pecore:

Benessere degli animali

Con il vello rimosso, la pecora non perde energia, regolando la sua temperatura quando il calore è presente. Infatti, se non sono bagnate o esposte al vento, le pecore non prendono freddo sotto i 10 gradi. Togliendo la lana, gli allevatori contribuiscono al benessere dell’animale, promuovendo al tempo stesso la produttività delle pecore.

La tosatura migliora allo stesso modo il vigore degli arieti e stimola l’appetito degli agnellini. Inoltre, le pecore producono più latte. Anche gli agnelli allattano meglio e mostrano una curva di crescita più veloce.

Tosatura: un atto sanitario

Inoltre, la tosatura svolge un ruolo importante nel mantenere un buon livello di igiene nell’allevamento ovino. Questo atto sanitario limita la comparsa di parassiti esterni. Il taglio della lana di pecora previene il rischio di zecche, scabbia o insetti. Un altro problema è la miiasi ovina. Con il riscaldamento globale, il danno di questo parassita, causato da due mosche, sembra aumentare nelle greggi di pecore. La rifinitura libera l’animale dalle parti più sporche e rimane una prevenzione da non trascurare.

Tosapecore elettrico a testa larga – 320 W

Tosapecore: quale scegliere?

Quando è fatta da un buon professionista, la tosatura non è dolorosa per l’animale. La velocità di tosatura riduce lo stress degli animali. Certo, il talento dell’uomo viene prima di tutto, ma questi deve poter contare su attrezzature ad alte prestazioni. I migliori professionisti tosano fino a 300 animali al giorno. Il campione neozelandese Rowland Smith può anche tagliare la lana di 450 animali in 8 ore!

Quest’ultimo, che ha vinto il titolo mondiale nel 2014, utilizza un modello professionale Heiniger: “Da molti anni mi affido alla qualità e alle prestazioni uniche dei prodotti Heiniger. In tutte le condizioni, la mia fiducia non è mai stata tradita”, spiega.

Il pettine giusto per la tosatrice 

Per garantire una buona qualità di taglio, le tosatrici regolano la pressione tra pettine e contropettine. Non appena il taglio diventa più difficile, la fessura del pettine deve essere affilata. L’attrezzatura deve essere adattata anche alla razza ovina. Ad esempio, le pecore Merino hanno una lana densa, per cui il tosatore preferisce un pettine appuntito a raggi lunghi, che penetra più facilmente nel vello.

Set di pettini Heiniger Premium per tosatura classica

Al contrario, un pettine rotondo, con raggi appuntiti corti, limita il rischio di ferire l’animale tosandolo brevemente. Questa scelta è essenziale per le razze di lana aperte come la Texel.

Un’ampia gamma di prodotti Heiniger

Heiniger offre un’ampia gamma di pettini per tosatura che possono essere adattati alle esigenze specifiche di ogni tosatrice.

Pettine a 13 denti Ovini / Caprini

Il produttore svizzero ha brevettato la sua tecnologia LG2. Il concetto riduce l’accumulo di grasso sul retro del pettine. Il tosatore penetra quindi meglio nel vello e scivola più facilmente sulla pelle dell’animale. Oltre alle migliori prestazioni di taglio, la tosatrice è meno sollecitata.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *