Apicolturaurbana.it

Intervista a Giuseppe Manno, fondatore del progetto Apicolturaurbana.it:  » Sarà possibile per tutti coloro che lo desiderano avere un alveare in giardino! » 

Ciao Giuseppe, potresti raccontarmi brevemente come nasce il progetto Apicolturaurbana.it?

Il progetto nasce da un’esperienza personale. 10 anni fa ho iniziato a sentire questa spinta, questo desiderio di saperne di più sul mondo delle api. Quando ho dato uno sguardo più da vicino, mi sono reso conto che non era così facile approcciarsi a questo mondo. Non esistevano delle possibilità così immediate.

Per mia fortuna, ho conosciuto un apicoltore della zona che faceva il mercato nel mio paese. Questi ha accettato di buon grado di portarmi dietro in qualità di aiutante. Così tutti i weekend ho iniziato ad andare ad aiutarlo e da lì è nata la mia passione per l’apicoltura

Nonostante la mia vera professione consistesse nell’occuparmi di e-commerce, l’apicoltura era ormai diventata una grande passione. È così che, quando è scoppiata la bolla dell’e-commerce in Italia, ho deciso di unire il bisogno che percepivo a ciò che potevo offrire, la passione alla professione. Dato che una vera offerta per coloro che volevano fare apicoltura come hobby non esisteva, mi sono detto: perché non offrirla attraverso l’e-commerce?

Così ho fondato assieme a Mauro Veca, storico apicoltore di Milano, che si occupa di molti degli apiari della città, ApicolturaUrbana.it.  

apicolturaurbana_api_mauroveca

Il progetto ha come scopo l’utilizzo delle api in un contesto cittadino come sensibilizzazione all’importanza di questi insetti e al fatto che stiano scomparendo e, parallelamente, la trasmissione alle persone di un hobby meraviglioso, passando attraverso formazione per i bambini, video guide, attività ecc.

Come mai la scelta dell’apicoltura urbana? Quali sono gli aspetti positivi o negativi?

Fare apicoltura in città non è una cosa “nuova”. Nell’Antica Roma molti erano soliti avere api e apiari dietro casa per poter disporre in ogni momento del miele necessario, della cera per le candele ecc.

Allo stesso modo, in molte città extraeuropee, l’apicoltura urbana è una pratica largamente diffusa e praticata. In America, ad esempio a Manhattan, troviamo centinaia di alveari. A Parigi, sono innumerevoli i progetti di apicoltura su tetti di monumenti, uffici o palazzi storici.

apicolturaurbana_parigi_api_tetti

Con il progetto Apicolturaurbana.it abbiamo cercato di dare il LA anche in Italia.

Riguardo agli aspetti positivi o negativi. In primo luogo, ci siamo accorti che l’uso massiccio di pesticidi e di chimica in agricoltura creava due problemi:

  • Le api non trovano più fioriture spontanee come una volta. Non ci sono più alberi, siepi, ecc.
  • Le sostanze chimiche danneggiano direttamente questi stessi insetti impollinatori

Le api trovano quindi in un contesto cittadino, una sorta di rifugio da questo problema.

Con questo non vogliamo dire che adesso portiamo tutte le api in città. Dobbiamo però ammettere che in città stanno bene.

In secondo luogo, abbiamo potuto constatare che lo smog per le api non è affatto un problema, anzi, le fioriture che si trovano in città sono straordinarie. Parliamo di balconi, aiuole, giardini, terrazzi. Le api trovano molta più varietà di polline e nettare in un contesto cittadino. In città c’è molta più opportunità e tante diverse varietà tra cui scegliere. Il miele inoltre, è buono, come possono confermare le analisi a cui ogni anno lo sottoponiamo. I livelli di inquinanti sono nettamente sotto la norma consentita dalla legge.

Abbiamo anche una piccola collezione da utilizzare per le degustazioni durante gli eventi, ed è strabiliante vedere quanto le persone ne siano sempre soddisfatte. Si tratta di un miele molto particolare dal punto di vista organolettico. Questi contiene polline proveniente da centinaia di fiori diversi.  

Entrando un po’ più nel dettaglio, come si compone il vostro kit apicoltura?

Potremmo dire che all’interno di Apicolturaurbana.it ci sono due anime. L’anima B2B e quella B2C, che è quella orientata a chi vuole scoprire questo mondo in qualità di hobbista o di appassionato. Questa anima si compone di un kit messo assieme partendo dalla nostra esperienza 20ennale in apicoltura.

Da un paio di anni abbiamo cominciato a girare delle video guide, realizzate in modo molto professionale, ma utilizzando un linguaggio molto semplice grazie al quale anche la signora ormai in pensione che, ritrovando un po’ di tempo libero, vuole avvicinarsi al mondo dell’apicoltura può benissimo approcciarsi, senza avere nessuna esperienza. Queste video guide spiegano tutto: da come si visita, a come si raccolgono i prodotti dell’alveare, ecc. I tempi ormai sono maturi, ci si laurea a distanza, si fanno diagnosi mediche attraverso video conferenza… Con i nostri videocorsi completi abbiamo cercato di realizzare un processo di e-learning molto dettagliato.

Questo perché ci siamo resi conto che oggi la maggior parte dei corsi di apicoltura sono troppo teorici. Noi professiamo invece un’apicoltura per hobby che deve essere veramente fatta per passione, e i consigli pratici aiutano notevolmente in questo. Vogliamo aiutare chi ha voglia di stare all’aria aperta, di prendersi cura di una famiglia di api e produrre del miele a km 0.

apicolturaurbana_api

Per riassumere, il Kit include:

  • Attrezzatura
  • Video guide
  • Supporto continuativo via forum
  • Network di apicoltori professionisti dove prendere le api per cominciare

Su questo forum potrai trovare un professionista con tantissimi anni di esperienza che ti potrà dare consigli su quali tecniche adottare o quali misure prendere per la cura delle tue api ed il mantenimento del tuo apiario.   

Chi può utilizzarlo e come è possibile acquistarlo?

Online ci sono diverse modalità di pagamento. Si può pagare anche a rate senza nessun problema. È possibile acquistare diversi modelli di kit. Si può cominciare soltanto con la casetta per una famiglia di api, oppure prendere già lo smielatore per una produzione casalinga, tutto dipende dalle esigenze di ciascuno.  

È importante dire che le api non sono incluse nel kit! Bisogna comprare uno sciame. È proprio per questa ragione che abbiamo realizzato un network di apicoltori professionisti e fidati che vendono sciami. Grazie ad una mappa interattiva che abbiamo inserito sul sito, il cliente può andare a inserire la località più vicina e ritrovare tutti i riferimenti dell’apicoltore. Questo gli consentirà di contattarlo direttamente e di trovare lo sciame che fa per lui.

Quali sono le vostre soluzioni proposte per le scuole?

Apicolturaurbana.it lavora tantissimo dal punto di vista didattico. Esistono oggi infatti, mio malgrado, tante lacune in materia. Quando si pensa alle api si tende ad associarle alla pericolosità, anche se è raro che questa condizione si presenti. Le api cercano i fiori, il polline, non di certo i bambini.

Mauro Veca si occupa proprio di questo. Va nelle scuole e tiene corsi e laboratori legati al mondo dell’apicoltura. Assieme organizziamo anche laboratori e formazioni presso la Cascina Linterno, nosta sede operativa in zona San Siro a Milano.

Noi crediamo profondamente nei bambini, nelle nuove generazioni che saranno un giorno speriamo di più larghe vedute rispetto alle generazioni odierne.  

apicolturaurbana_api_educazione_bambini

Per le scuole, Apicolturaurbana.it offre sia il video corso da guardare assieme nelle classi, sia una persona che fisicamente si reca presso gli istituti e aiuta con l’installazione dell’alveare con preziosi consigli su come seguirli e curarli.  

Qualche novità in vista per Apicolturaurbana.it in questo 2019?

L’obiettivo per il 2019? Sicuramente consolidare le nostre video guide, la nostra parte didattica. Ogni stagione realizziamo nuove video guide.

Inoltre, vogliamo lanciare un nuovo progetto dedicato alle api solitarie. Molte persone ci dicono oggi “mi piacerebbe molto, ma non ho spazio”. È per tutte queste persone, che abbiamo deciso di lanciare questo progetto.

Cominceremo a lavorarci e prepararlo quest’anno andando a realizzare un kit con la casetta, tutta l’attrezzatura e le video guide che spiegheranno tutto il processo. Come raccogliere il bozzolo per poi far sfarfallare a tempo debito queste api ecc.

In questo modo sarà possibile per tutti coloro che lo desiderano avere un piccolo alveare sul balcone!

Si tratterebbe di una piccola casetta 20×20. Nonostante le dimensioni questa permetterebbe alle api di nidificare anche fino a 50/100 uova. Ed ecco dunque, un bello sciame da veder volare in giardino. A questo proposito, ci tengo a sottolineare che le api solitarie (Osmia) non sono assolutamente pericolose, anzi può essere simpatico averle che ti ronzano attorno in giardino. Spesso queste vengono confuse con le vespe, ma non si tratta affatto della stessa cosa. Ci vorrebbe davvero più educazione sul tema, e noi ad Apicolturaurbana.it cerchiamo nel nostro piccolo di diffondere la maggior conoscenza possibile e i nostri clienti ne sono soddisfatti! Eccone un esempio di seguito: 

Un commentaire Ajouter le vôtre

Laisser un commentaire

Votre adresse e-mail ne sera pas publiée.