Ca’ Colonna

L’Azienda Agricola Ca’ Colonna si racconta: “Coniughiamo le risorse agricole con attività sociali”

Buongiorno, potreste raccontarmi brevemente come nasce l’Azienda Agricola Ca’ Colonna? 

L’Azienda Agricola Ca’Colonna nasce dalla volontà della famiglia Bagnara, con alcune generazioni di esperienza nel settore, di avviare un progetto agricolo dedicato al sociale e recupero della biodiversità. Grazie alla cooperazione del Comune di Ravenna è iniziata una collaborazione con cooperative sociali del territorio per donare occupazioni a personale svantaggiato. In particolare, oggi offriamo la possibilità di un percorso formativo ed una prospettiva lavorativa sicura.

In cosa consiste principalmente la vostra attività?

La nostra attività consiste nel coltivare nel pieno rispetto dell’ambiente e delle persone. L’intera produzione avviene con l’impiego di manodopera svantaggiata e con l’inserimento di persone che hanno fragilità sociali anche molto differenti fra loro, come rifugiati politici o disabili. Si creano attività che siano adeguate alle esigenze della persona che collabora.

cacolonna_coltivazioni_fiori_papaveri_aziendaagricola

Alla fine del percorso lavorativo ognuno si specializza in qualcosa e alcuni diventano dei veri e propri professionisti del mestiere.

In un ciclo di produzione ci sono tante mansioni e mestieri differenti fra loro. Passando del tempo con le persone che lavorano, si scopre chi può essere più adatto a svolgere certe attività. Così si cerca di trovare un’occupazione per ognuno. Spesso non è la persona che si adatta al lavoro, ma è il lavoro che viene adattato alla persona.

In parallelo alle attività di collocamento e specializzazione delle persone con difficoltà abbiamo avviato alcuni anni fa una piccola attività di ricerca della biodiversità locale. Abbiamo lasciato ogni anno, una porzione di terra allo stato naturale in zone diverse dell’azienda osservando le diverse tipologie di erbe che si sviluppavano. In questo modo abbiamo avuto l’opportunità di scoprire differenti varietà di piante spontanee e i loro utilizzi.

In questo ci hanno aiutato, uno studio bibliografico e storico e soprattutto culinario grazie alla collaborazione della Fondazione Casa Artusi, che può essere definita il tempio della cucina italiana. Il frutto di questa collaborazione sono state due magnifiche ricette: i ravioli alle erbe di campo ed i cappelletti all’uso di Romagna con l’uso di una miscela speciale di grani antichi per un maggior equilibrio di sapori e consistenza.

cacolonna_ricette_collaborazione
Dove si trova la vostra azienda e quali sono i principali prodotti?

La nostra azienda è situata a Mensa, una frazione del comune di Ravenna. Ci troviamo a metà strada fra Ravenna, Forlì e Cesena il che ci offre la possibilità di collaborare al meglio con tutti questi territori. È un punto abbastanza strategico poiché dista pochi km dall’autostrada A14 ed è attraversato dalla strada che collega Ravenna a Roma.

Come commercializzate i vostri prodotti?

Attualmente vendiamo i nostri prodotti a negozi di frutta e verdura locali e riforniamo alcuni mercati all’ingrosso e alcuni grossisti di verdura.

Stiamo inoltre sviluppando una nostra rete commerciale per fare in modo che i clienti ci possano trovare in modo più capillare e riconoscere con maggior facilità i nostri prodotti grazie al marchio.

cacolonna_coltivazione_verdura_campo_ortaggi
Cosa significa più nello specifico società agricola a scopo sociale? 

L’agricoltura sociale comprende l’insieme di pratiche svolte su un territorio da imprese agricole, cooperative sociali e altre organizzazioni che coniugano l’utilizzo delle risorse agricole con le attività sociali. Ci atteniamo alla Legge 18 agosto 2015 n. 141 secondo la quale si svolgono lavori agricoli socialmente utili nel rispetto dell’ambiente in cui si vive e lavora.

In che modo Ca’ Colonna aggrega oggi la filiera a scopo sociale più grande di Italia?

Attualmente collaboriamo con cooperative sociali dei comuni di Ravenna, Forlì e Cesena dunque gran parte del territorio romagnolo. Questa collaborazione permette di svolgere al meglio qualsiasi attività e crea un ambiente professionale estremamente cooperativo fra aziende, enti pubblici e cooperative sociali.

Il forte legame con il territorio e coloro che sono vicino a noi ci permette di presentarci ovunque con uno spirito di squadra molto forte.

Quali sono i vostri principali obiettivi legati alla promozione dell’agricoltura sociale?

Per quanto riguarda la promozione dell’agricoltura sociale il nostro obiettivo è di far conoscere questo nuovo stile di coltivazione in tutto il territorio. L’obiettivo è sviluppare un mercato con un livello qualitativo maggiore, sia dal punto di vista etico che dal punto di vista del prodotto stesso.

cacolonna_agricoltura_aziendaagricola_fioridizucca_ortaggi_fiori

Come si è sviluppato il mercato equo-solidale per i paesi terzi, si può sviluppare un prodotto italiano di derivazione sociale.  

Riguardo voi personalmente, quanti siete a lavorare a Ca’ Colonna? Cosa più vi piace del vostro mestiere?

A Ca’ Colonna lavora tutta la nostra famiglia. Possiamo vantare una lunga tradizione nel settore. Questo ci permette di vedere con occhi differenti sia il lavoro in campo che la formazione. L’impiego di individui che vivono in condizioni svantaggiate è da sempre una pratica comune in campagna per diversi tipi di lavoro e differenti mansioni. Ciò ci consente di regalare a queste persone la possibilità di essere autonome.

cacolonna_famiglia_team_agricoltura_ortaggi_sociale
Vorreste aggiungere un messaggio conclusivo? Qualche nuovo progetto in vista?

Stiamo sviluppando per coloro che svolgono attività formative presso Ca’ Colonna, una prospettiva di sviluppo molto più ampia che una semplice posizione lavorativa. Hanno la possibilità di diventare imprenditori, contando chiaramente sul nostro appoggio, in caso di necessità. Abbiamo costituito una cooperativa in cui le persone hanno la possibilità di aderire e aprire una propria attività lavorativa che sia nella produzione agricola, nella commercializzazione o in altri ambiti del settore. Alla nostra cooperativa hanno aderito anche altre aziende che possono a loro volta mettere a disposizione nuove opportunità lavorative. Questo consente di rendere la collaborazione ben radicata nel nostro territorio e nel nostro spirito. Infine, le aziende che aderiscono hanno la possibilità di chiamare a lavorare persone qualificate, veri professionisti del settore, combattendo la pratica del lavoro in nero, oggi ancora abbastanza diffusa.

Un commentaire Ajouter le vôtre

Laisser un commentaire

Votre adresse e-mail ne sera pas publiée.