Cantina dei Colli Ripani

La Cantina Colli Ripani si racconta: “Offrire rispetto per ricevere rispetto, offrire bontà per ricevere bontà, scegliere la qualità per giovare di essa, fino in fondo”

Ciao a tutti, potreste raccontarci un po’ dove e come nasce la Cantina Colli Ripani?

La sua storia inizia nel 1969, la sua fama nel 1977: l’anno della prima vinificazione.  La cantina nasce su di un sistema collinare che segue le valli fluviali fino all’Adriatico lasciandosi alle spalle gli Appennini, a 494 metri di altitudine, incredibilmente vicini alla costa.

La Cantina dei Colli Ripani trova forza in oltre 330 produttori autoctoni, nata dal forte desiderio di tutelare e valorizzare la propria produzione vinicola attraverso il rispetto di quelle terre che danno vita ai vini nativi quali Sangiovese, Montepulciano, Pecorino e Passerina.

Quali sono i vostri principali prodotti?

Alla data di fondazione:il 1969 appunto, è dedicata la Linea ‘settantase77e, riservata al mercato Ho.Re.Ca. (Hotellerie-Restaurant-Café). Al suo repertorio enologico si aggiungono altre tre linee autoctone: la Linea Colli Ripani, composta da dieci vini che insieme descrivono il territorio, la Linea Biologica, vera e propria filosofia aziendale ottenuta da uve coltivate nel rispetto dell’ambiente e lavorate con l’ausilio di energie rinnovabili e la Linea 508®, una selezione d’eccellenze rigorosamente locali, composta da 6 prodotti riconosciuti a livello internazionale per la qualità dei grappoli, la storia e il rigore posto nell’arte della vendemmia.

Seguite voi il processo produttivo? E come funziona?

I nostri 330 soci conferiscono alla cantina le uve che vengono conservate e lavorate direttamente in azienda, sotto la supervisione del nostro team composto da diversi operai sotto la guida sapiente dell’agronomo Daniele Occhiodoro e del enologo Marco Pignotti.

cantina_vino_colli_ripani
Il vino viene seguito durante tutto il processo alla Cantina dei Colli Ripani

Avete da sempre adottato la scelta di una produzione biologica o solo recentemente?

Da oltre dieci anni parte della nostra produzione è in biologico. Grazie al lavoro del nostro grafico Andrea Castelletti, dal 2014 abbiamo fatto un restyling della linea. “Ciclicità” e “Karma” sono le keyword che hanno ispirato la progettazione delle etichette della linea Biologica.

Acquistando un prodotto biologico si attua una scelta di campo biunivoca: fare bene a sé stessi, facendo bene al pianeta. Attraverso la lettura delle nuove etichette, infatti, il consumatore può cogliere l’importanza valoriale del “ciclo”. Offrire rispetto per ricevere rispetto, offrire bontà per ricevere bontà, scegliere la qualità per giovare di essa, fino in fondo.

Il messaggio recita: Rosso Piceno, Marche Passerina, Marche Sangiovese, Falerio Pecorino sono il frutto buono di una terra coltivata con rispetto, in un ciclo continuo, dove far bene regala il meglio che c’è nel bere (e così via).

vini_bottiglie_cantina_colli_ripani
Nuovo packaging della linea di vini di produzione della Cantina dei Colli Ripani

 Come commercializzate i vostri prodotti?

Siamo presenti sulla regione Marche attraverso i nostri punti vendita. Collaboriamo fuori regione con agenzie oppure vendiamo direttamente ai nostri distributori. Fuori dal territorio nazionale vendiamo specialmente in Nord Europa, Cina, Giappone, Canada e Stati Uniti.

Quali sono i valori che vi guidano nel portare avanti la vostra attività?

L’ obiettivo primario è quello di comunicare, attraverso la nuova identità delle bottiglie, il tema del biologico e della sensibilità ambientale, sottolineando il valore del “rispetto” e di una qualità del prodotto oggettivamente buona.

Cosa vi piace di questo lavoro?

La migliore soddisfazione è raggiungere attraverso le nostre etichette il pubblico e comunicare attraverso esse il nostro territorio. Ed è questo che ha ispirato la nuova linea 508 con sei etichette che rappresentano i luoghi e i paesaggi del nostro borgo di Ripatransone.

Nel corso dell’ultimo anno, oltre al restyling della linea d’eccellenza, l’azienda ha portato avanti l’obiettivo importante della riapertura del punto vendita di Macerata, divenuto inagibile dopo il terremoto del 2016. Il punto vendita è stato progettato con un nuovo e originale formato e pensato non solo come punto vendita bensì come luogo di condivisione e ritrovo. Tale obiettivo è stato raggiunto nel mese di Aprile 2018 con l’inaugurazione del nuovo store.

Tra gli obiettivi raggiunti nel 2017 vi è sicuramente anche quello dell’incremento della quota di prodotti imbottigliati, con una crescita sia sui mercati nazionali che internazionali pari circa al 10%.

cantina_colli_ripani_bottiglie
Imbottigliamento alla Cantina dei Colli Ripani

508 è il punto più alto, ma si può continuare a crescere, ogni giorno nuovi scalini vengono costruiti perché il miglioramento è un processo inarrestabile. L’obiettivo futuro è sicuramente la crescita in quantità di prodotti e di processi di gestione.

Qualche evento da proporre agli interessati? Un messaggio conclusivo da lasciare?

In programma per i prossimi mesi c’è la nostra partecipazione al Sana di Bologna e all’evento Bottiglie Aperte nella piazza di Milano. Venite a trovarci!

Laisser un commentaire

Votre adresse e-mail ne sera pas publiée.